La Festa di Primavera per gli scudetti

Sabato 8 aprile gli ex giocatori del Petrarca Rugby hanno celebrato gli scudetti del 1972 e 1973. L’appuntamento era fissato alle ore 11 al Centro sportivo Memo Geremia, attorno al ginko piantumato un anno fa in ricordo del primo storico scudetto, davanti al quale è stata posta una targa commemorativa per ognuno dei due titoli, rispettivamente il terzo e il quarto per la società tuttonera, con i nomi dei giocatori artefici dell’ impresa.   Si tratta della terza cerimonia di questo tipo per il Petrarca, che ha dato il via a questo progetto il 9 aprile 2016 con la celebrazione del primo tricolore conquistato nel 1969/70, su proposta di un comitato organizzatore costituito dagli ex giocatori Amagliani, Andrioli, Sabattini e Sagramora. Il 22 ottobre scorso è stata la volta del secondo titolo (1970/71) e dei suoi 23 protagonisti. Adesso è toccato al terzo e al quarto tricolore (1971/72 e 1972/73), gli ultimi due con Memo Geremia in panchina.
Oltre al comitato organizzatore composto dagli ex-giocatori Barbini, Brevigliero, Mattarolo e Ragazzi, c’ erano anche i protagonisti non solo dei due scudetti del ’72 e ‘73 con capitan Roberto Luise in testa, ma anche di quelli precedenti.  Per festeggiare degnamente i campioni di quegli anni, i Petrarchi, il club che raccoglie tutti gli ex tesserati del Petrarca, hanno organizzato in concomitanza la loro tradizionale “Festa di Primavera”   alla quale sono intervenuti parenti simpatizzanti e giocatori di ogni età.   Il progetto di ricordo degli scudetti proseguirà per tutti i 12 scudetti conquistati dal Petrarca nei suoi 70 anni di storia. Alla fine verrà realizzato un ovale con 12 targhe intorno all’albero di ginko.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *